Aggiorniamo i limiti di deducibilità della autovettura

Firma la petizione

L’automobile da sempre rappresenta il bene strumentale per eccellenza dell’agente di commercio.

L’art. 17 della legge n 449 del 17 dicembre 1997, ha stabilito che l’agente di commercio potesse portare in deduzione un’auto il cui costo non superasse 50 milioni di lire (attuali € 25.822,84) ma che detto valore fosse rivalutato annualmente sulla base degli indici Istat.

Invece, sono ormai trascorsi 21 anni, ed il valore limite è rimasto invariato, con la differenza che se nel 1997 con 50 milioni di lire si poteva acquistare un’auto di cilindrata superiore, oggi, con 25 mila euro l’acquisto è limitato a poco più di una utilitaria.

Infatti se il limite di € 25.822,84 fosse soltanto rivalutato come previsto dalla disposizione normativa, l’importo passerebbe ad € 36.433,04 con un aumento del tetto di oltre 10.000 euro!

Ciò permetterebbe l’acquisto di un’auto di media cilindrata sicuramente più sicura e confortevole per chi passa gran parte della propria vita in auto.

Inoltre, a differenza di qualsiasi altro imprenditore che deduce il 100% dei propri beni strumentali, l’agente può portare in deduzione fiscalmente solo una parte di essa, l’80% e con dei limiti gravosi nei costi. Anche detto limite dovrebbe essere rivisto, in quanto nessuna altra categoria ha limiti di deducibilità di beni strumentali, ma sull’argomento presenteremo a breve disegno di legge apposito.

Firma anche tu la petizione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...